fbpx

Oliviero Pari - Basso

Olivero Pari Basso

Oliviero Pari nasce a Varese nel 1979. Inizia prestissimo, nel 1983, lo studio del pianoforte, per poi dedicarsi anche al trombone e allo studio della composizione, di cui ottiene i compimenti inferiori.

Parallelamente agli studi universitari, inizialmente presso la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere, successivamente Scienze della Comunicazione Musicale dell’Università di Milano, inizia lo studio del canto con le insegnanti M.Liguori e S.Turchetta. Si laurea in canto prima nel Triennio Accademico di I Livello, successivamente nel Biennio Accademico di II Livello, presso l'Istituto Superiore di Studi Musicali "Conservatorio G. Cantelli" di Novara, ottenendo in entrambi 110 e lode . Ha inoltre partecipato a seminari, lezioni e masterclass di specializzazione con Luciana Serra, Claudio Desderi, Vittoria Licari, Bonaldo Giaiotti, Neville Tranter (canto e teatro di figura). Si specializza in repertorio barocco e cameristico francese con Lena Lootens presso il Koninklijk Conservatorium di Brussels, nel repertorio belcantistico e verdiano con Nadia Petrenko. È docente della classe di canto lirico presso l'Accademia di musica 'A.Toscanini' di Verbania.

In qualità di cantante ha debuttato a Chieti in La Serva Padrona di Pergolesi. Ha interpretato il ruolo di Don Basilio nel Barbiere di Siviglia di Rossini presso il Teatro Lirico "Carlo Coccia" di Novara (adattamento originale di Alfonso Cipolla per ‘Intermezzo di Intermezzi’), ha quindi debuttato nella stessa opera il ruolo di Don Bartolo presso il teatro ‘La Fabbrica’ di Villadossola. Ha vinto il concorso "Opera Bazar" ottenendo il ruolo di coprotagonista nell’opera Arlecchino finto morto di Aldo Tarabella, con debutto a Lucca, tournée successiva e recente ripresa al Teatro Comunale "Pavarotti" di Modena. Inoltre ha interpretato Samuel nel verdiano Un Ballo in Maschera a Lecco,  Leporello in Don Giovanni a Milano e Arne nell'opera Il denaro del Signor Arne di G. C. Sonzogno, eseguita in occasione delle celebrazioni per il centenario della nascita del compositore. Ha cantato anche il ruolo del Dottore in Wozzeck di Alban Berg (Milano, Accademia delle Belle Arti di Brera), Plutone nell'Euridice di Jacopo Peri (teatro Consorziale di Budrio, Bologna) e Zuniga in Carmen (Ivrea). È finalista in diversi concorsi internazionali (presieduti da cantanti come Magda Olivero) ottiene il Terzo Premio e il Premio del pubblico al Terzo concorso Lirico Internazionale 'Giannino Zecca', e vince il Secondo Premio (Primo Premio non assegnato) al Quinto Concorso Lirico Internazionale ‘Terre dei Fieschi’.

Ha preso inoltre parte come protagonista ad uno spettacolo di parodie liriche presentato al Teatro Comunale di Piossasco per la regia di Claudio Cinelli, artista di fama internazionale con cui collabora a progetti di spettacolo tra opera e teatro di figura. Sempre in questo ambito si segnala ancora l’omaggio a Vittorio Podrecca e i suoi musicisti realizzato presso il Teatro Regio di Torino e al Festival Internazionali di Teatro di Figura di Gorizia e Cervia. Collabora anche con l’Istituto per i Beni Marionettistici e il Teatro Popolare col quale ha realizzato spettacoli quali: Ove io passo i miei giorni. Volpedo racconta Pellizza , in occasione delle celebrazioni per il centenario della morte di Giuseppe Pellizza da Volpedo, e   L’alba della Repubblica a cura di Giovanni Moretti.

Come concertista affronta diversi repertori del novecento (A.Pärt, A.Webern, A.Berg, F.Poulenc) ma approfondisce il genere sacro barocco (in particolare Bach) e mozartiano esibendosi in San Marco a Venezia, Santa Maria Trastevere a Roma, San Lorenzo a Mantova, Alessandria, Verona, Rovereto, Brescia, Novara, Varese, Vercelli, Verbania, Biella, Milano" Nel corso del 2006 interpreta inoltre il ruolo di Gesù nella Passione di A. Pärt. Ha cantato in Vaticano come solista nell’Oratorio di Pasqua e nella Cantata 42 (Am Abend aber desselbigen Sabbats) di Bach, trasmesso da Radio Vaticana. Sempre come solista nell’ambito del repertorio sacro ha interpretato la Passione secondo Matteo di Bach, la Passione secondo Giovanni di A. Scarlatti, Requiem, Vesperae Solennes de Confessore e le messe KV49, KV194, KV427 di Mozart; Membra Jesu Nostri di Buxtehude, Theresienmesse, Nelsonmesse e Salve Regina di Haydn.

Svolge intensa attività concertistica anche con vari ensembles, quali il gruppo ‘Stirps Jesse’. Ha fatto parte dell’Ensemble ‘Battistini’ di Novara, gruppo vocale diretto da Salvatore Sciammetta, volto al recupero della prassi esecutiva originale del repertorio quattrocentesco (il gruppo ha eseguito concerti per varie rassegne italiane tra cui il Festival Cusiano di Musica antica e il Teatro Coccia di Novara).

Partecipa a incisioni discografiche: ricordiamo l’arduo mottetto di Antonio Pacetta Tristis est anima mea (prima esecuzione assoluta) e le musiche inedite del compositore seicentesco Costanzo Antegnati (prima esecuzione moderna); un’incisione a parti reali di musiche sacre inedite del tardo Cinquecento marchigiano con l’ensemble ‘Quadrivium’.

Come fondatore e membro dell’ottetto vocale ‘Ottava Nota’ si perfeziona con i Kings’ Singers, partecipando a varie stagioni concertistiche (Università Statale di Milano, Teatro del Rosetum, Duomo di Milano), e cantando con i Swingle Singers durante la prima edizione del Festival Internazionale di canto a cappella "Sole Voci". Inoltre ha l’onore di omaggiare i novant’anni del compositore Bruno Bettinelli  eseguendo in prima assoluta il suo più recente lavoro vocale. Negli anni in cui Oliviero Pari canta in ‘Ottava Nota’, il gruppo partecipa a vari concorsi ottenendo vittorie e critiche assai positive, conseguendo nel 2003 il Primo Premio assoluto al "2° Concorso di Polifonia Vocale Sacra e Profana" di Lugano, e vincendo nell’anno 2002 due medaglie d’argento al 9° Concorso Internazionale "O. Di Lasso" di Roma e il Premio come Miglior Gruppo Italiano al 41° Concorso Internazionale "C.A. Seghizzi" di Gorizia.

  Alla carriera di cantante affianca quelle di trombonista e pianista. Perfezionatosi con il trombonista Vincent Lepape, partecipa alle stagioni estive della ‘Orchestra Giovanile di Fiati di Ripatransone’ (1996-1998), inoltre si esibisce con le orchestre ‘Arscantus’, ‘Orchestra Filarmonica Europea’, ‘Orchestra dei due laghi’ e Orchestra Filarmonica ‘Classica Italiana’, partecipando inoltre a tournées all’estero. Ha lavorato stabilmente diversi anni presso la ‘Civica Filarmonica di Lugano’ diretta da F. Cesarini, del quale segue il corso di direzione organizzato dalla Fe.Ba.Co nel 2001. Suona in diversi organici, tra i quali vari quintetti d’ottoni: con alcuni di essi, oltre a svolgere un’intensa attività concertistica, vince primi premi e diplomi d’onore a diversi concorsi. Come pianista accompagna al pianoforte e all’organo diversi strumentisti e cantanti, in particolare ha fatto parte del duo ‘Arion’ (pianoforte-sax) dal 1996, con il quale ha realizzato numerosi concerti.

Approfondito lo studio di composizione con Gabriele Manca, realizza composizioni originali e arrangiamenti per diversi organici, in particolare per ‘Ottava Nota’ e per il duo ‘Arion’.

 

Il sito di Oliveiro Pari

0
0
0
s2sdefault
  • Olba Animisteria
  • Azienda Agricola Allevi
  • Fondazione Carla Lova
  • Freddi Impianti s.r.l.
  • Ecoedil S.R.L.
  • Econord decontaminazione da Amianto Lombardia
  • Ottocentodieci Ristorante
  • FRANCHI COSTRUZIONI EDILI s.r.l
  • Tirsi srl
  • Il sangue è vita !
  • Hotel Erdiano
  • Marchiselli Auto - Concessionario multimarca nuovo e usato a Garlasco
  • Eridano Pizza & Co.
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image