Ivanna Speranza - Soprano

ivanna speranza

Ivanna Speranza è nata a Cordoba (Argentina) nel 1977. Ha iniziato giovanissima lo studio del canto dapprima con la M° Teresa Landin presso il Conservatorio Felix Garcon a Cordoba, ed in Spagna con la M° Isabel Penagos.

Nel 1997 ha debuttato ne L’Elisir d’amore di G. Donizetti e nel Sogno di una notte di mezza estate di Mendelssohn, presso il Teatro Libertador San Martin, diretta al M° Carlos Giraudo.

Ha frequentato diversi corsi di perfezionamento, fra i più importanti: • Liederistica presso l’Istituto Goethe (M° Guillermo Opitz)
• Interpretazione del repertorio di Coloratura presso il Teatro Colon di Buenos Aires (M° Marta Carrizo)
• Opera Mozartiana e Rossiniana presso il Teatro Colon di Buenos Aires (M° Ingeborg Wamser-Holm di Vienna). In merito a quest’ultimo le viene assegnata una borsa di studio dal Ministero della Cultura austriaca.

Nel 1999 si trasferisce in Italia e debutta nelle seguenti opere: L’Elisir d’amore e Don Pasquale di G.Donizetti presso il Teatro Sociale di Finale Emilia. Nel 2000 sostiene delle tournèe in Giappone (Tokyo, Sendai, Ishinomaki), Finlandia (Helsinki) e Germania (Berlino).Nel 2001 si è distinta in occasione degli Incontri Farnesiani interpretando Belinda nel Didone ed Enea di Purcell in coproduzione col Teatro Regio di Parma, e successivamente il ruolo di Amore nella Flora di M.Gagliani, in prima mondiale al Teatro Comunale di Fontanellato, diretta dal M° Marco Faelli. Nel 2002 è finalista al Concorso del Teatro Lirico Sperimentale “A.Belli” di Spoleto.

Nel 2003 vince il concorso “Opera Laboratorio” presso il Teatro Massimo di Palermo e partecipa alla produzione di Don Giovanni di W.A.Mozart a Malta, e a diversi concerti di musica da camera. Ottiene il diploma d’eccellenza. Nello stesso anno si esibisce presso il Teatro “G. Pasta” di Saronno in un importante concerto di arie e duetti dedicato a Giuditta Pasta e Giovan Battista Rubini. Successivamente si ripropone all’auditorium Verdi di Milano nello stesso concerto ottenendo enorme successo di critica e di pubblico, tale da dover ripetere il concerto a Bergamo presso il Teatro Donizetti-Mayr con felice esito.

Nel 2004, debutta nel Rigoletto al Teatro Magnani di Fidenza in co-produzione col Teatro Regio di Parma nell’allestimento di Samaritani, diretta dal M° Stefano Rabaglia, nel ruolo di Gilda. Nel gennaio 2005 è stata Musetta nella Bohème pucciniana a Latina, con ampi riconoscimenti. Nel giugno dello stesso anno, in occasione della celebrazione del compleanno del M° Menotti, ha interpretato il suo capolavoro Il Telefono ed in prima assoluta l’opera Internet del M° A.Cadario con testo di Lorenzo Arruga, ottenendo strepitoso successo. Il mese di luglio, l’ha vista protagonista del Rigoletto di Verdi a Torino e nuovamente Musetta a Latina. Nel mese di settembre ha frequentato il Master Class di Mirella Freni, presso il CUBEC, a Vignola. In novembre è stata interprete delle Soireè Musicales di Rossini e delle Arie da Camera presso il Teatro San Carlo di Lisbona accompagnata al pianoforte dal M° Diego Gordi. Ha successivamnte debuttato in Nannetta di Falstaff, al Teatro Verdi di Busseto, con la Fondazione Toscanini nel Gennaio 2006.

In occasione delle celebrazioni Mozartiane, ha inciso rarità del compositore austriaco, che il mercato vedrà in allegato al nuovo libro di Lorenzo Arruga: Mozart da vicino.

Ivanna Speranza sito ufficiale

0
0
0
s2sdefault
  • Fondazione Carla Lova
  • Econord decontaminazione da Amianto Lombardia
  • Ottocentodieci Ristorante
  • Marchiselli Auto - Concessionario multimarca nuovo e usato a Garlasco
  • Olba Animisteria
  • Eridano Pizza & Co.
  • Il sangue è vita !
  • Freddi Impianti s.r.l.
  • Hotel Erdiano
  • Tirsi srl
  • Azienda Agricola Allevi
  • Ecoedil S.R.L.
  • FRANCHI COSTRUZIONI EDILI s.r.l
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image